Autorizzazione all’uso dei cookie

Tu sei qui

fake news

Lavori Svolti dai ragazzi del bienio

La quantità di notizie che ogni giorno sono caricate su internet è impressionante, basti pensare che in 60 secondi vengono condivisi sul web oltre 3 milioni di contenuti e sul solo Facebook vengono realizzate oltre 2 milioni di ricerche. Quando scorri il tuo diario su Facebook vedi gattini simpatici, video commoventi di persone che compiono azioni eroiche, notizie dell’ultima ora e anche notizie su temi attuali come le guerre, l’esodo delle persone meno fortunate, storie di malasanità e così via. Leggi, più o meno distrattamente, guardi i video, ti indigni o sorridi e il dito va in automatico a mettere un like o un sorriso. Questo in sintesi il meccanismo di una fake news: attirare l’attenzione distratta e acquisire like o visualizzazioni o suscitare sentimenti di rabbia e indignazione. Il problema è che, con 3 milioni di nuovi contenuti a disposizione ogni minuto, il cervello va in loop e non riesce ad elaborare criticamente un’informazione, come dire che vediamo, ma non guardiamo. Questo meccanismo perverso può andar bene per i gattini, ma prima di farci un’idea su un fatto di cronaca o di attualità, è meglio verificare le notizie, tramite l’analisi delle fonti.

galleria_scorrevole: 

Sito realizzato e distribuito da Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici, nell'ambito del Progetto "Un CMS per la scuola" - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.

CMS Drupal ver.7.56 del 21/06/2017 agg.09/05/2019